DETRAZIONE FISCALE

SCHERMATURE SOLARI e CHIUSURE OSCURANTI

E’ AGEVOLABILE L’ACQUISTO E POSA IN OPERA DI SCHERMATURE SOLARI E/O CHIUSURE
TECNICHE MOBILI OSCURANTI (Allegato M(*) al D.Lgs 311 del 29/12/2006) MONTATI IN MODO
SOLIDALE ALL’INVOLUCRO EDILIZIO O AI SUOI COMPONENTI E INSTALLATI ALL’INTERNO,
ALL’ESTERNO O INTEGRATI ALLA SUPERFICIE FINESTRATA

CHI PUÒ USUFRUIRE DELLA DETRAZIONE FISCALE?

tutti i contribuenti che:
- sostengono le spese di riqualificazione energetica;
- posseggono un diritto reale sulle unità immobiliari costituenti l’edificio;
E’ possibile per tutti i contribuenti, in luogo delle detrazioni, optare per la cessione del credito(1)

PER QUALI EDIFICI?

alla data della richiesta di detrazione, devono essere “esistenti” ossia accatastati o con richiesta di
accatastamento in corso e in regola con il pagamento di eventuali tributi;

ENTITA' DEL BENEFICIO

è possibile detrarre il 50% delle spese totali sostenute dal 1.1.2018 al 31.12.2018(2),per un massimo di 60.000 € per unità immobiliare(3)
.

VUOI RICHIEDERE MAGGIORI INFORMAZIONI?

Per cogliere questa interessante opportunità e ricevere ulteriori informazioni sulle detrazioni fiscali relative all'acquisto e alla posa in opera di tende da sole e pergole non esitare a contattarci.

REQUISITI TECNICI SPECIFICI DELL’INTERVENTO:

- è agevolabile l’installazione di sistemi di schermatura di cui all’Allegato M(*) al D.Lgs 311 del 29/12/2006;
- devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente;
- devono essere a protezione di una superficie vetrata;
- possono essere installate all’interno, all’esterno o integrate alla superficie vetrata;
- devono essere mobili;
- devono essere schermature “tecniche”;
- le chiusure oscuranti possono essere in combinazioni con vetrate o autonome (aggettanti);
- per le chiusure oscuranti sono ammessi tutti gli orientamenti;
- per le schermature solari vengono escluse quelle con orientamento NORD.
- devono possedere una marcatura CE,se prevista;
- devono rispettare le leggi e normative nazionali e locali in tema di sicurezza e di efficienza energetica;

DOCUMENTAZIONE NECESSARIA

DOCUMENTAZIONE DA TRASMETTERE ALL’ENEA:
“Scheda descrittiva dell'intervento”, da trasmettere esclusivamente attraverso l’apposito sito web relativo
all’anno in cui sono terminati i lavori (per il 2018: http://finanziaria2018.enea.it), entro i 90 giorni successivi
alla fine dei lavori, come da collaudo delle opere(4)

DOCUMENTAZIONE DA CONSERVARE DAL CLIENTE:
Di tipo tecnico:
- certificazione del fornitore (o produttore o assemblatore) che attesti il rispetto dei requisiti tecnici di cui sopra;

E inoltre:
- originale della documentazione inviata all’ENEA, debitamente firmata;
- schede tecniche dei componenti e/o certificazione del fornitore di tipo amministrativo;
- fatture relative alle spese sostenute;
- ricevuta del bonifico bancario o postale, che rechi chiaramente come causale il riferimento alla legge finanziaria 2007, il numero e la data della fattura, i dati del richiedente la detrazione e i dati del beneficiario del bonifico;
- ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID), che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa.

Note:

(1) Per maggiori approfondimenti si rimanda al “Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 28.08.2017”
(2) Per le spese sostenute dal 1.1.2015 al 31.12.2017 si applica l’aliquota del 65%
(3) Se l’intervento è eseguito contestualmente a un altro intervento sull’involucro (coibentazione e/o schermature solari, la detrazione massima complessiva rimane di €60.000.
(4) La richiesta di detrazione può essere trasmessa ad ENEA anche oltre i 90 giorni, qualora sussistano le condizioni riportate nella faq n°43 e si seguano le procedure in essa riportate.

 

Versione stampabile in PDF

TENDE A RISPARMIO ENERGETICO

Rimanendo in tema di efficientamento energetico, ricordiamo ai nostri clienti che la Essevi Tende tratta da diversi anni i tessuti Soltis® prodotti dalla Serge Ferrari S.A.S., capaci di garantire livelli di risparmio energetico decisamente interessanti.

Adatti a tutte le esigenze correlate alla realizzazione di strutture fisse di grandi dimensioni, i tessuti Soltis® offrono una protezione termica efficace, un maggiore apporto di luce naturale e uno straordinario livello di trasparenza e di visibilità verso l’esterno. Resistono agli sbalzi termici più rilevanti (da -30°C a +70°C) conservando la loro elasticità. Inoltre, le prove in soffieria hanno dimostrato che resistono ai venti violenti.

Canicola, vento, pioggia, grandine, gelo… poco importa, i tessuti Soltis® e Précontraint® resistono senza danni a tutte le condizioni climatiche conservando al contempo elasticità e qualità meccaniche.

PROTEZIONE LUMINOSA AI MASSIMI LIVELLI

Le ultime innovazioni tecnologiche del processo Précontraint Ferrari® permettono a Soltis®99 di fornire il massimo comfort visivo per coloro che lavorano, per esempio, al computer, grazie al controllo del passaggio luminoso in due momenti:

  • delle traforature sapientemente equilibrate per bloccare al massimo il flusso luminoso e raggiungere meno del 5% di trasmissione della luce visibile,
  • un lato sistematicamente metallizzato per eliminare gli sgradevoli abbagliamenti, controllare la luminosità dell’ambiente e preservare la luce naturale per il benessere negli spazi di lavoro.

PROTEZIONE TERMICA ECCEZIONALE

Se installati all'interno, i tessuti tradizionali offrono dei fattori solari spesso superiori al 40%.

Associato ad una vetrata chiara, Soltis®99 ottiene valori intorno al 30%, vale a dire una protezione termica molto più efficace.